Altre risorse – Articoli e interviste [in ordine cronologico]

Marco Mamone Capria: Hans Ruesch e l'antivivisezionismo scientifico, Sintesi della relazione al convegno “I diritti degli animali", Perugia 23 marzo 2002; inserzioni tra parentesi quadre: 12 maggio 2006.

Quando nel gennaio dei 1976 venne pubblicato Imperatrice nuda, con il sottotitolo "La scienza medica attuale sotto accusa", il suo autore, lo scrittore di narrativa svizzero Hans Ruesch, aveva alle spalle una carriera molto varia e di successo. [continua].


Marco Mamone Capria: Pseudoscienza nella scienza biomedica contemporanea: il caso della vivisezione, Biologi Italiani, giugno 2003, 33(6), pp. 10-27;  marzo 2004, 34(3), p. 78

[In questo articolo è presentata una sintesi dell’argomentazione metodologica e scientifica contro la vivisezione, con parecchi riferimenti ad articoli e documenti originali.]


 ● M. Mamone Capria: On ‘concordance’ and ‘discordance’

http://www.bmj.com/rapid-response/2011/11/01/%E2%80%9Cconcordance%E2%80%9D-and-%E2%80%9Cdiscordance%E2%80%9D/

[Un commento, apparso il 10 gennaio 2007, su un’importante revisione sistematica di esperimenti su animali pubblicata su BMJ (British Medical Journal) che rafforza le conclusioni negative degli autori sul valore predittivo della vivisezione.]


 ● M. Mamone Capria: A che punto siamo con la lotta contro la vivisezione? [16 novembre 2007]

Questo intervento è dedicato alla problematica che ha occupato l’ultimo terzo della vita di Hans Ruesch: la lotta contro la vivisezione. Naturalmente non intendo fare un riassunto di Imperatrice nuda, il gran libro che ha fatto risorgere in tutto il mondo un movimento che sonnecchiava o dormiva. Vorrei invece concentrarmi sulla questione politica che era sempre al centro delle preoccupazioni di Ruesch, e che rendeva la sua conversazione al riguardo così antipatica a chi si aspettava dalla sua veneranda età parole pacate e ottimistiche. In breve: a che punto siamo nella lotta contro la vivisezione? [Continua]

Video: https://www.youtube.com/watch?v=CesVtrLuLgQ


Marco Mamone Capria: Percezione e politiche del rischio

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sems/mamone_bi08.pdf

Biologi Italiani, giugno 2008, pp.ci-civ


M. Mamone Capria: Percezione di rischio, esperti e pseudoscienza

1a parte

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sci-dem/contri/mamone_bi09a.pdf

2a parte

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sci-dem/contri/mamone_bi09b.pdf

Biologi Italiani, febbraio 2009, 39(2), pp. 15-35; marzo 2009, 39(3), pp. 23-43


M. Mamone-Capria: On the new European Directive on vivisection: a dangerous and cruel pseudoscience enforced against the will of the European citizens [28 agosto 2009]

What is happening at the European Parliament concerning animal experimentation

A proposal by the European Commission for revising the European Directive 86/609/EEC concerning «the protection of animals used for scientific purposes» is under examination at the European Parliament since its publication on the web in November 2008 (Proposal 2008). This is a topic European citizens know very little about, as the mainstream media are silencing the issue to the best of their ability.  [Continua  o vedi il pdf]


● “La vivisezione è solo business”, intervista a M. Mamone Capria (a cura di Leonora Pigliucci) [20 maggio 2010]

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7079


M. Mamone-Capria: On the new European Directive: an update [2 settembre 2010]

 The time schedule of the EU Animals Directive 86/609/EEC concerning «the protection of animals used for scientific purposes» has it that on September 8 the second reading will take place at the European Parliament. «If passed by the second reading in September, the Directive will be formally “adopted” by all European member states towards the end of 2010». [Continua o vedi il pdf]


M. Mamone-Capria: Le scelte alimentari tra scienza, cultura e politica

1a parte: Metodologia e cultura

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sems/mamone_bi10a.pdf

2a parte: Nutrizionismo e linee guida

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sems/mamone_bi10b.pdf

3a parte: Agenzie regolatorie e sanità degli alimenti

http://www.dmi.unipg.it/mamone/sems/mamone_bi10c.pdf

Biologi Italiani, settembre 2010, 40(8), pp. 15-29; ottobre 2010, 40(9), pp. 15-31; novembre 2010, 40(10), pp. 5-33


M. Mamone Capria: Una recente polemica sulla vivisezione, ovvero: da che parte sta la scienza? [1 luglio 2011]

È bello scoprire che ogni tanto la stampa a grande diffusione, almeno nei suoi siti, ospita una testimonianza di una delle controversie scientifiche più accese e censurate da oltre un secolo e mezzo: quella sulla validità scientifica della sperimentazione su animali effettuata per decidere questioni riguardanti la medicina umana. Seguendo la denominazione storica chiamerò “vivisezione” questa metodica. [Continua o vedi il pdf] 


M. Mamone Capria: A proposito di “Uomini e topi”: una diffida (con replica) [30 dicembre 2011]

Il 22 ottobre 2004 Report, la straordinaria trasmissione di inchiesta di Rai3 coordinata da Milena Gabanelli, presentò quella che io considero una pietra miliare sulla vivisezione da un punto di vista giornalistico. [Continua o vedi il pdf]


Conversazione con Marco Mamone Capria sui pericoli di una scienza e di una tecnologia al di fuori delle regole democratiche (a cura di Roberto Fantini) [gennaio-febbraio 2012]

parte I: Omeopatia; parte II: Vaccinazioni pediatriche

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9791

parte III: Scientismo reazionario; parte IV: Trapianti di organi

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9855

parte V: Vivisezione e cavie umane; parte VI: Scienza e guerra

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9908


M. Mamone Capria: La scienza in una società democratica [2012]

http://www.scienceanddemocracy.it/interventi/intervento-mamone.pdf

pubblicato in M. Capanna (a cura di), Scienza bene comune – Oltre lo spread della conoscenza, Milano, Jaca Book, 2013, pp. 49-89.


Vivisezione, bancarotta scientifica. Intervista al prof. Marco Mamone Capria (a cura di Francesco Pullia) [6 marzo 2012]

Professore, i vivisettori fanno quadrato arrivando addirittura a sostenere, da un lato, che anche un intervento di appendice o un parto cesareo sarebbero forme di vivisezione e, dall'altro, che la notevole e ampia documentazione fotografica e multimediale esistente, reperibile anche in internet, non corrisponderebbe a realtà...

Io credo molto nel confronto intellettuale, e sono grato a chi critica tesi a cui sono favorevole, perché, per dirla con Popper, la differenza tra l'ameba e Einstein è che l'ameba muore insieme alla teoria che incorpora mentre Einstein è capace di far morire al posto suo le teorie confutate. Ma quando leggo cose come quelle da Lei citate, la mia netta sensazione è che i vivisezionisti sono ormai allo stadio dell'arrampicamento sugli specchi. [vedi il pdf]


Marco Mamone Capria: Difendere la vivisezione come `ricerca di base' [21 maggio 2012; revisione: 20 luglio 2012]

In Italia i media sono stati nelle ultime settimane invasi da interventi a favore della vivisezione. Ciò si deve soprattutto alla risonanza avuta da alcuni successi ottenuti dal movimento antivivisezionista (scimmie della Harlan, cani beagle di Green Hill). [Continua o vedi il pdf]


Alessandra Chierici, Marco Mamone Capria: Rapporto sull’ostruzionismo dell’università italiana alla  legge sull'obiezione di coscienza alla vivisezione [15 giugno 2012]

La Fondazione Hans Ruesch «per una medicina senza vivisezione» ha condotto a partire dal 2009 un’indagine sul grado di ottemperanza delle università italiane al dettato della legge 413/1993, “Norme sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale” (d’ora in poi: “legge 413”). Si tratta, per quanto ne sappiamo, della prima indagine nel suo genere effettuata, in 18 anni, da un’associazione indipendente. Essa ha dato risultati che confermano anche in questo caso cruciale il già ben fondato sospetto che l’intera attività dei vivisettori si muove in un clima di sostanziale disprezzo delle leggi vigenti. [Continua o vedi il pdf]


Marco Mamone Capria: Animalismo, vivisezione, elezioni [17 febbraio 2013]

Introduzione

In campagna elettorale i politici cercano di sembrare buoni. Li si può capire, anche se c'è chi deve proprio sforzarsi per dare questa impressione. Uno dei sistemi più collaudati è di mostrare una (eventualmente fino ad allora inedita) sensibilità verso gli animali domestici (preferibilmente i cani).

[Continua o vedi il pdf]


Lettera aperta di Marco Mamone Capria [2 aprile 2013]

Cara Anna Stancanelli, rispondo sinteticamente a qualcuno dei commenti del prof. Battaglini, anche perché ho visto che lei ha preparato una risposta molto più dettagliata e ampia. Mi fa piacere che, grazie alle sue insistenze, Battaglini si sia deciso ad impegnarsi in un dialogo scritto, firmato e documentabile, in merito alla sperimentazione animale (d'ora in poi: vivisezione) perché questo è quanto i fautori della vivisezione (d'ora in poi: i vivisezionisti) cercano il più possibile di evitare. Ho cercato di sollevare la discussione a un piano più generale, che possa interessare anche chi non conosca nessuno di noi tre, e rendere la lettura di quanto segue utile anche a chi non abbia seguito l'intera corrispondenza.

[Continua o vedi il pdf]


Intervista all'epistemologo Marco Mamone Capria: "La vivisezione oltre che dannosa è inutile" (a cura di Laura Eduati) [28 aprile 2013]

Arsenico, benzene, fibra di vetro. Ma anche farmaci come Flosint, Zelmid, Eraldin. Sono soltanto alcune delle sostanze che testate sugli animali non avevano prodotto tossicità o effetti collaterali e che invece sull'uomo provocano il cancro o l'avvelenamento. In molti casi, la morte. Sulla utilità della vivisezione nella ricerca medica si interroga da decenni una parte importante della comunità scientifica. Claude Reiss, luminare della biologia molecolare francese, sostiene che i test di tossicità sugli animali sono “inutili e dannosi”. E già nel 2004 il prestigioso British Medical Journal auspicava una moratoria degli esperimenti animali chiedendosi: “Dove sono le prove che le sperimentazioni animali portano beneficio alla medicina?”. [Continua o vedi il pdf]


Marco Mamone Capria: Garattini, il Festival della Mente e il Movimento 5 Stelle [26 agosto 2013]

1. Le elezioni del febbraio 2013 hanno portato 163 deputati del Movimento 5 Stelle (M5S) in parlamento, con scorno e panico dei partiti tradizionali e dei principali media (giornali, televisioni, editoria), che avevano fatto di tutto per scoraggiare gli italiani dal pensare a tale movimento come a una plausibile opzione elettorale. [Continua o vedi il pdf]


Marco Mamone Capria: Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso [22 gennaio 2014]

Il dibattito tra chi ritiene la sperimentazione invasiva su animali vivi (o vivisezione) una metodica eticamente legittima e scientificamente produttiva, e chi invece ritiene che sia vero il contrario, è in corso da un paio di secoli (almeno), ma è recentemente riemerso, soprattutto in seguito all'iniziativa europea Stop Vivisection, che si è conclusa trionfalmente: il milione di firme necessarie in tutta l'Unione Europea è stato infatti superato di un terzo, e in particolare in Italia si è superato ampiamente il mezzo milione richiesto. [Continua o vedi il pdf ]


Marco Mamone Capria: Antispecismo, ricerca biomedica e 'Stop Vivisection' [20 giugno 2015]

Specismo” è, come è noto, un termine esemplato su “razzismo”. Il razzismo è la discriminazione di esseri umani sulla base della loro appartenenza a una certa “razza”. Lo “specismo” è la discriminazione di animali sulla base della loro appartenenza a una certa specie. Che l'analogia lessicale sia imperfetta, in un senso importante, lo si capisce dal fatto che nel primo caso è corretto mettere il termine chiave tra virgolette, mentre nell'altro no. [Continua o vedi il pdf]